L’ALMANACCO POETICO – IL TROI (IL SENTIERO)

IL SENTIERO

Vicino alla tua casa c’è un bel sentiero nascosto da un cespuglio di acacie là dietro e sotto quella bella ombra noi due andavamo di nascosto a fare l’amore. 

Ti ricordi ninetta? Lì da soli, ci tenevamo stretti vicino al cuore, la bocca sulla bocca e gli occhi negli occhi sotto le acacie bianche tutte un fiore.

E quanto tua mamma dal fienile ti chiamava – tu le rispondevi, ma prima di lasciarmi ancora un bacio e un alto, un altro ancora tu mi davi senza avere paura mai di far peccato; e poi correndo per il sentiero scappavi.

L’Almanacco poetico. Quando un pensiero diventa poesia.

@olivottomarino – anno di produzione 2020

Produzione L’Antica Zelkova in collaborazione con il Comune di Fanna – PN e l’assessorato alla Cultura.

Scritto diretto e voce recitante Olivotto Marino

L’ALMANACCO POETICO – A MÊ MÂRI (A MIA MADRE)

A MIA MADRE

Mamma il tuo nome riempie tutto il cuore d’una dolcezza e d’una soavità che nel chiamarti sembra che manchi il respiro, sembra di non avere voce per il nostro amore.

Mamma il tuo nome è il profumo di un fiore, tu guarisci il male con un to bacio, tu guarisci il cuore se è ammalato, mamma donna santa dal Signore.

Quando il sole a sera va a dormire dietro gli alberi il mio pensiero correndo torna o mamma ai bei ricordi di un dì.

Il tempo passo e sui di noi si accumula, ma il cuore resta giovane e io ti sento a canticchiare ancora sulla mia culla.

L’Almanacco poetico. Quando un pensiero diventa poesia.

@olivottomarino – anno di produzione 2020

Produzione L’Antica Zelkova in collaborazione con il Comune di Fanna – PN e l’assessorato alla Cultura.

Scritto diretto e voce recitante Olivotto Marino

L’ALMANACCO POETICO – IL RÛC MISSA (IL TORRENTE MIZZA)

Raccontare un paese disteso ai piedi della montagna friulana, delinarne la gente, i caratteri, i sentimenti che lo colorano ecco cosa Vittorio Cadel poeta, pittore e aviatore fannese ha descritto nelle sue liriche ai primi anni del secolo scorso. Oggi più che mai è necessario poter tuffarci, anche per gioco, in una tavolozza di colori immaginifica e così ripercorrere con gli occhi del poeta ciò che hanno animato la sua penna e fatto vibrare le sue corde più sentimentali e appassionate. Ecco cos’è l’almanacco poetico, una piccola guida in cinque puntate che ripercorre un paese, Fanna, un territorio, la sua gente.

@olivottomarino anno di produzione 2020 Produzione L’Antica Zelkova in collaborazione con il Comune di Fanna – PN

L’ALMANACCO POETICO – LA BALCONELA (LA FINESTRELLA)

Raccontare un paese disteso ai piedi della montagna friulana, delinarne la gente, i caratteri, i sentimenti che lo colorano ecco cosa Vittorio Cadel poeta, pittore e aviatore fannese ha descritto nelle sue liriche ai primi anni del secolo scorso. Oggi più che mai è necessario poter tuffarci, anche per gioco, in una tavolozza di colori immaginifica e così ripercorrere con gli occhi del poeta ciò che hanno animato la sua penna e fatto vibrare le sue corde più sentimentali e appassionate. Ecco cos’è l’almanacco poetico, una piccola guida in cinque puntate che ripercorre un paese, Fanna, un territorio, la sua gente.

L’Almanacco poetico. Quando un pensiero diventa poesia. @olivottomarino anno di produzione 2020 Produzione L’Antica Zelkova in collaborazione con il Comune di Fanna – PN

L’ALMANACCO POETICO – FANA (FANNA)

Quando un pensiero diventa poesia.

Raccontare un paese disteso ai piedi della montagna friulana, delinarne la gente, i caratteri, i sentimenti che lo colorano ecco cosa Vittorio Cadel poeta, pittore e aviatore fannese ha descritto nelle sue liriche ai primi anni del secolo scorso. Oggi più che mai è necessario poter tuffarci, anche per gioco, in una tavolozza di colori immaginifica e così ripercorrere con gli occhi del poeta ciò che hanno animato la sua penna e fatto vibrare le sue corde più sentimentali e appassionate.

Continua a leggere